L'haute couture Curiel a Milano

Sfila nel giardino della quattrocentesca casa degli Atellani la collezione Haute Couture di Raffaella Curiel, ispirata a Gustav Klimt e alla sua visione intessuta di orientalismi sontuosi e d'oro bizantino. Sui pittorici manteaux dalle forme ampie - il riferimento sono semi-dee klimtiane come Johanna Staude, musa e compagna dell'artista Emilie Flöge e la stilizzata Adele Bloch-Bauer - tutti reversibili, galleggiano broderies, mentre all'interno prendono vita plissées o broccati. I cappotti sono tutti siglati sul fondo dall'iscrizione Curieloves You, ricamata a concrezioni di canutiglie o di minuscole perle, mentre i piccoli paletot in tweed a bulbo hanno motivi a losanghe. Alle trame di pizzo nero subentra il dentelle avorio, frammisto a cigno e visone candido, dell'abito da sposa, ispirato al ritratto di Sonja Knips.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Marnate

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...